Confesercenti Alessandria
Il Portale del Commercio Alessandria
Rete Imprese per l'Italia

Lavoro accessorio: le FAQ del Ministero

Pubblichiamo a fondo pagina le FAQ (risposte a quesiti frequenti) sulle modalità comunicative delle prestazioni di lavoro accessorio.

Lavoro accessorio: le FAQ del Ministero

Pubblichiamo a fondo pagina le FAQ (risposte a quesiti frequenti) sulle modalità comuncative delle prestazioni di lavoro accessorio.

Ricordiamo che le comunicazioni devono essere inviate, tramite email, alla sede territoriale dell'Ispettorato del lavoro ove ha luogo la prestazione lavorativa.
Tra gli esenti alla comunicazione, oltre ai privati, ci sono anche coloro i quali, se pur in possesso di partita IVA, non sono imprenditori (ad es. Pubbliche amministrazioni, ambasciate, partiti politici, associazioni sindacali, Onlus, ect.). Resta inteso comunque che questi soggetti, così come tutti quelli che utilizzano prestazioni di lavoro accessorio (privati compresi), devono provvedere alla dichiarazione di inzio attività nei confronti dell'INPS.
  • Prestazioni plurime
E'ammessa la notifica di un'unica comunicazione nel caso di una pluralità di prestazioni che vengano effettuate nella stessa giornata da parte di un medesimo lavoratore.
Altresì è possibile cumulare in un'unica comunicazione, una pluralità di lavoratori, indicando in maniera dettagliata le giornate e gli orari, lavoratore per lavoratore. 
  • Modifica della comunicazione
E' stata semplificata la procedura comunicativa nei casi di modifica di comunicazioni di prestazione di lavoro accessorio già effettuata.
  • Maxi-sanzione per lavoro nero
Dal punto di vista delle sanzioni, si precisa che in caso di contestuale mancata dichiarazione di inizio attività e di mancata comunicazione all'Ispettorato del lavoro di avvio della prestazione lavorativa, da parte del committente, l'ispettore contesterà esclusivamente la c.d. maxi-sanzione per lavoro nero poichè la mancata comunicazione risulterà assorbita dalla prima.


Allegati Allegati
pdf 20161102_Lavoro accessorio_FAQ Ministero.pdf