Confesercenti Alessandria
Il Portale del Commercio Alessandria
Rete Imprese per l'Italia

Decreto sicurezza: obbligo di comunicazione delle generalità degli alloggiati

La Prefettura di Alessandria ha inoltrato la circolare del Ministero dell’Interno, con riferimento al Decreto Sicurezza (D.L. 113/2018), per l’ambito di applicazione dell’obbligo di registrazione e comunicazione alla Questura degli alloggiati in strutture ricettive ai sensi dell’art. 109 del TULPS.

Decreto sicurezza: obbligo di comunicazione delle generalità degli alloggiati

La Prefettura di Alessandria ha inoltrato la circolare del Ministero dell’Interno, con riferimento al Decreto Sicurezza (D.L. 113/2018), per l’ambito di applicazione dell’obbligo di registrazione e comunicazione alla Questura degli alloggiati in strutture ricettive ai sensi dell’art. 109 del TULPS.

L’art. 19-bis del Decreto 113/2018 stabilisce che l’art. 109 TULPS si interpreta nel senso che gli obblighi sopra citati si applicano non solo ai gestori professionali che agiscono nelle diverse forme di impresa conosciute dall’ordinamento, ma anche a coloro che svolgono attività ricettiva con carattere saltuario e locazioni per usi turistici o altri scopi di appartamenti (ammobiliati o meno) per periodi di tempo più o meno brevi.

L’obbligo di registrazione e comunicazione interessa:
  • i soggetti che cedono la disponibilità di fabbricati o parti di essi,  a titolo di comodato o altro diritto di godimento, per un periodo superiore a un mese;
  • i gestori professionali (strutture alberghiere, strutture ricettive all’aperto) o altri operatori di strutture turistico-ricettive anche a carattere saltuario (bed and breakfast, indipendentemente dal fatto che le prestazioni abbiano un carattere professionale o occasionale);
  • (Novità) i soggetti che cedono, in locazione o in sub-locazione, immobili con contratti della durata inferiore a trenta 30 giorni.
La trasmissione dei dati delle generalità degli alloggiati deve avvenire obbligatoriamente attraverso mezzi informatici o telematici (previa abilitazione all’inserimento dei dati nel sistema informatico rilasciata dalla Questura territorialmente competente) oppure, nel caso in cui insorgano difficoltà di natura tecnica, la comunicazione dei dati potrà avvenire a mezzo fax o attraverso la posta elettronica certificata (Art.3).La violazione degli obblighi di registrazione e comunicazione degli alloggiati è punita, a titolo di contravvenzione, con la sanzione prevista dall’art. 17 del TULPS.
 
Si allega la comunicazione della Prefettura di Alessandria.
 


Allegati Allegati
pdf 20190228_ComunicazionePrefetturaAL_DLSicurezza_alloggiati.pdf