Confesercenti Alessandria
Il Portale del Commercio Alessandria
Rete Imprese per l'Italia

Assemblea annuale Confesercenti a Genova

Una delegazione di Confesercenti della provincia di Alessandria ha partecipato, lunedì 22 giugno, all’ Assemblea annuale, svoltasi a Genova, nell’auditorium nei Magazzini del cotone.

Assemblea annuale Confesercenti a Genova

Una delegazione di Confesercenti della provincia di Alessandria ha partecipato, lunedì 22 giugno, all’ Assemblea annuale, svoltasi a Genova, nell’auditorium nei Magazzini del cotone. Hanno partecipato all’appuntamento il presidente provinciale Sergio Guglielmero, la vicepresidente Manuela Ulandi, il direttore Vittorio Aghemo, funzionari dei diversi uffici e  molti commercianti iscritti all’Associazione. “La scelta di Genova, come punto di ritrovo delle delegazioni provenienti da tutte le parti d’Italia, non è stata casuale- ha dichiarato il presidente Guglielmero- Questo è un luogo simbolo, verso il quale l’attenzione generale si è spenta poco dopo l’emergenza. Speriamo, così, di contribuire a riaccendere i riflettori su questa città  ripetutamente martoriata dalle alluvioni. Ma, come ha affermato il nostro Presidente nazionale Massimo Vivoli nel suo intervento, Genova è anche un simbolo, la metafora di un’Italia che è finita troppe volte nel fango, che ha vissuto troppe emergenze e che vuole cambiare. Che si vuole rialzare. Un’Italia fatta di imprese, per la maggior parte piccole, molte delle quali a conduzione familiare. Una realtà spesso ignorata, composta da oltre 4 milioni di imprese, che generano  il 15% del Pil italiano e danno lavoro a 7,5 milioni di addetti. Più del pubblico impiego”.
Il  presidente nazionale Vivoli ha fornito, nella sua ampia relazione, un’analisi della situazione economica del nostro Paese, sottolineando i punti di difficoltà e le urgenze: dal fisco al credito, dall’occupazione ai consumi e alla previdenza. Ha fornito, inoltre, anche soluzioni possibili e concrete, frutto della conoscenza diretta del mondo imprenditoriale che rappresenta.
Dopo di lui ha preso la parola, a nome del Governo, il ministro della difesa Roberta Pinotti, che ha sottolineato, in virtù anche delle sue origini genovesi, l’interesse generato dalle proposte presentate in assemblea ed ha assicurato che se ne farà portavoce durante il Consiglio dei Ministri.